💬Le parole hanno un potere grandissimo; per dirla alla Rosenberg, aprono finestre o costruiscono muri

💥Quante volte parliamo ma non comunichiamo, le nostre parole non arrivano all’altro e ci sembra che non ci sia soluzione?

💌Però che meraviglia quando parlando si accende la relazione con l’altro e le parole sembrano strade che ci uniscono!

💢Ci sono tanti ostacoli che ci impediscono di comunicare in maniera efficace: preconcetti, interpretazioni, giudizi e pretese...
Ma possiamo eliminare questi ostacoli ed imparare a comunicare in modo empatico!

💥Il primo è imparare ad OSSERVARE SENZA VALUTARE, a distinguere la valutazione, che implica un giudizio, dall’osservazione, che è un’analisi della realtà specifica per quanto riguarda il tempo e il contesto.

Quante volte dalla nostra bocca escono frasi come
🗣️ "Sei il solito, non metti MAI a posto la tua camera!”
🗣️ “OGNI volta che ti parlo non mi ascolti”
🗣️" Fai SEMPRE i capricci"

💪Per questa settimana quando parli ai tuoi figli prova a limitarti all’osservazione del momento e a non usare parole come SEMPRE, MAI, OGNI VOLTA, e SPESSO:
👀 “Ho notato che per tre giorni non hai messo a posto la tua camera”
📍“Sto parlando con te, ma sei occupato col tuo telefono e non mi stai ascoltando"
🥣 "Ti ho dato un piatto di minestra e stai facendo i capricci per mangiare!”

❓Cosa ne pensi? Vuoi provare?
❗Facci sapere come è andata!

Alla prossima settimana con il secondo passo per una buona comunicazione!

Dott.ssa Donatella Sanna